Associazione   Nazionale   Carabinieri

23° Nucleo Protezione Civile - Aci Sant'Antonio (CT)

 

 

STATO OPERATIVO

 

                                     

 

     

     DOVE SIAMO

 

 

 

 

  

 

 

 

 

 

 

 

  Il comune di Aci Sant'Antonio si trova alle pendici dell'Etna; è situato a circa 300 s.l.m. e gode degli influssi benefici del mar Jonio.  

La piazza Maggiore custodisce alcuni dei principali monumenti cittadini ed è dominata  all'imponente facciata del Duomo, che è dedicato a Sant'Antonio Abate.

Tale Chiesa Madre si presenta con una facciata imponente composta da colonne, cornici e trabeazioni ricostruita dopo il terribile terremoto del 1693. Il suo interno è a tre navate e contiene ancora oggi gran parte delle opere e degli arredamenti sacri originali, fra questi, di sicuro interesse artistico sono i dipinti del coro di Alessandro Vasta (1720-1793). Particolare menzione merita anche il dipinto ritraente Sant'Antonio Abate, realizzato dal pittore messinese Michele Panebianco (1806-1873).

 

Di fronte si erge la cinquecentesca chiesa di S. Michele Arcangelo, e non molto lontano la bellissima chiesa di S. Biagio.

Dalla piazza si snoda la centrale via Vittorio Emanuele chiusa, in fondo, da ciò che resta del palazzo della famiglia Riggio. La città ha subito, nel corso dei secoli passati, un certo cambiamento determinato dalle frequenti eruzioni del vicino vulcano Etna e dal terremoto del 1693 che hanno obbligato ad effettuare dei lavori di ristrutturazione.

Aci Sant’Antonio è circondata ad anello da un'ampia circonvallazione alla quale fanno capo  le vie che permettono di collegarsi alla vicina Acireale e all'autostrada Messina - Catania, a Viagrande, ad Aci Catena a Valverde e a Catania.

 

 

 


Visualizzazione ingrandita della mappa